La postura neutra

24 novembre 2017 by Dr. Stefano Calogiuri0
Abdominal_muscles_of_a_woman-450x222.jpg

La postura neutra

è la posizione in cui il corpo ha maggiore stabilità ed è più efficiente nei movimenti. Nella postura neutra le articolazioni sono in perfetto allineamento biomeccanico e le curvature fisiologiche della colonna vertebrale sono preservate. La postura neutra è anche la posizione di riposo delle articolazioni, nella quale la tensione e pressione su nervi, tendini e legamenti è minima. Nella postura neutra i muscoli hanno una lunghezza di riposo ovvero non sono né contratti né allungati. Un muscolo in postura neutra è in grado di sviluppare maggiore forza con un minore dispendio energetico. Adottare una postura neutra durante le attività quotidiane ed in particolar modo negli esercizi, aiuta a prevenire stress inutili ed eventuali traumi sulla colonna vertebrale. La maniera più facile per individuare la propria postura neutra, è quella di portare il corpo a delle posizioni estreme da utilizzare come riferimento per la ricerca del nostro asse. Seguite scrupolosamente i seguenti passi ripetendo questa sequenza ogni giorno per almeno 2 settimane prima d’ iniziare con altri esercizi.

  1. Posizionatevi di fronte ad uno specchio tenendo i piedi separati tra loro a distanza bacino
  2. Osservate il vostro corpo partendo dai piedi fino all’ estremità del capo
  3. Piegatevi sulle ginocchia e ritornate in piedi mantenendo le ginocchia rilassate
  4. Ruotate posteriormente il bacino cercando di appiattire la curvatura lombare. In seguito ruotate anteriormente il bacino inarcando la schiena ed accentuando la lordosi lombare. Adesso posizionate il bacino ed il tratto lombare in una postura comoda tra questi due estremi.
  5. Contraete il muscolo trasverso dell’ addome o TrA. Per attivare il TrA, palpate la parte anteriore del bacino e posizionate le dita in corrispondenza di una sporgenza ossea chiamata spina iliaca antero superiore. Da questi punti spostate le dita verso l’ombelico di circa 2-3 cm e verso il basso di altri 2-3 cm. Mantenendo le dita sull’ addome contraete gentilmente i muscoli, dovreste percepire una sensazione simile a quella di una cintura che avvolge la pancia.
  6. Alzate le spalle verso l’ alto ed abbassatele. Rilassate le scapole in una postura comoda
  7. Portate le spalle in avanti e poi indietro fino ad avvicinare le scapole tra loro. Mantenete una postura eretta con le scapole leggermente retratte
  8. Portate il mento in avanti ed indietro appiattendo la lordosi cervicale. Rilassate il collo in una posizione in cui le orecchie siano ben allineate alle spalle.
  9. Controllate adesso che le varie parti del corpo siano perfettamente allineate tra loro sia sul piano frontale, ovvero davanti allo specchio, che sul piano laterale ovvero perpendicolari rispetto allo specchio.
  10. Una volta raggiunta la vostra postura neutra, visualizzate tutto il corpo mantenendo gli occhi chiusi e focalizzando l’ attenzione sulle sue varie parti a cominciare dai piedi, per poi passare a ginocchia, bacino, torace, spalle, collo e testa.
  11. Memorizzate le sensazioni corporee della postura neutra, vi aiuterà a sviluppare una maggiore consapevolezza ed a ritrovare il vostro asse più facilmente .

Imparare ad identificare ed a correggere la propria postura è il primo passo per risolvere in maniera duratura i problemi di schiena. La maggior parte di noi ha mantenuto per anni posture aberranti che hanno danneggiato la colonna vertebrale. Per modificare queste cattive abitudini è necessario perciò osservarsi costantemente e ricercare in ogni momento la nostra postura neutra. Attraverso la ripetizione i nuovi schemi motori diventeranno naturali ed andranno automaticamente a sostituire le posture scorrette.


Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata. I campi con * sono obbligatori


logo-schiena-sana-bianco

web project by Menabòdesign.it

info@schienasana.com
+39 0832.524114
+39 340.5042489
© Schienasana del Dr. Stefano Calogiuri
P.IVA 03600790756
Sede legale Via Cicolella, 8/b
73100 Lecce

   

Ⓒ 2018 Schiena sana del Dr. Stefano Calogiuri. Tutti i diritti riservati.